Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Homepage e News Taccuino Chi Siamo Segreteria Giardino Botanico CAI Giovani Link Utili Escursioni 2016 Storia Montagna Video Gallery Contatti PRIVACY POLICY 

CAI Giovani

C.A.I. Club Alpino Italiano

Sezione di Ortona - dal 1991

Copyright 2014 - CAI Ortona - Tutti i diritti riservati

CAI Giovani

Visitatori

CAI Sezione Giovani

I bambini e la montagnaTra le motivazioni che spesso gli adulti adducono per non andare in montagna c’è quella di avere dei bambini, più o meno piccoli. Nessuna scusa potrebbe essere più lontana dalla realtà. I bambini, soprattutto se abituati fin da piccoli, amano naturalmente la montagna, le piccole sfide che essa pone e le soddisfazioni che dà al raggiungimento di un obiettivo, anche modesto.La gioia dei ragazzini in un rifugio alla sera traspare dai loro occhi ed è magicamente contagiosa. La “conquista” di una vetta diverrà un ricordo indelebile nella memoria di un bambino. Il regalo che si fa nel portare i propri figli in montagna non ha valore. Queste considerazioni dovrebbero spingerci ad una maggiore frequentazione della montagna.In provincia di Brescia ci sono mete molto appaganti, senza bisogno di percorrere estenuanti marce di avvicinamento: una buona parte degli itinerari segnalati si percorre con meno di due ore di facile cammino, quindi sono alla portata di tutti. Portare i bambini in montagna richiede solo una maggiore attenzione ai pericoli: la presenza di un sentiero esposto, l’andamento meteorologico e la lunghezza del percorso devono essere valutati con maggiore attenzione in presenza di bambini, ma non dovrebbero farci desistere dal programmare delle gite in montagna.Inoltre la frequentazione della montagna permetterà di toccare con mano la natura, facendo capire le ragioni di un intelligente rispetto dell’ambiente.

Pagina 2

Anche quest’anno tra le attività sezionali che ci hanno visto coinvolti spiccano quelle legate alla scuola ed in particolare agli studenti delle scuole primarie e secondarie di Ortona, Tollo e Canosa Sannita.Il Club Alpino Italiano in generale e la sezione di Ortona in particolare ha sempre prediletto l’attività con i ragazzi, terreno fertile per sviluppare una coscienzaecologica, di conoscenza e rispetto per l’ambiente montano e di tutto ciò che lo circonda.La specificità della nostra sezione posta tra mare e montagna ha permesso di sviluppare incontri con le scolaresche che dessero la possibilità di mettere a confronto questi due ambienti, montano e marino, contenuti in uno spazio relativamente piccolo. Le attività svolte con le scolaresche hanno previsto 3 diversi momenti, ognuno propedeutico all’altro ed in particolare, un primo incontro con lezioni frontali in classe, un secondo presso la nostra sede C.A.I. ad Ortona con la visita al Giardino Botanico ed un terzo con l’escursione in montagna. Il Giardino Botanico dopo l’inaugurazione dello scorso anno, si è progressivamente arricchito di specie botaniche e particoralmente ricca è la sezione dedicata alla macchia mediterranea.Oltre ad essere luogo particolarmente idoneo all’insegnamento della botanica, esso si presta anche alla visita da parte dei diversamente abili, non vedenti o accompagnati in carrozzina.Il nostro obiettivo come sezione C.A.I. rimane certamente “ l’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale” come recita l’articolo 1 del nostro statuto, ma la scelta dell’istituzione del giardino botanico rappresenta un mezzo attraverso il quale più facilmente diffondere la conoscenza e promulgare la salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo. Il Presidente C.A.I. sez. di Ortona Patrizia Dragone





Webmaster


https://www.facebook.com/stamperiadigitalepuntografica?fref=ts http://www.ansa.it/meteo/ https://www.facebook.com/pages/Club-Alpino-Italiano-Sezdi-Ortona-CH/365391676915544?fref=nf http://www.sian.it/infoMeteo/ http://store.cai.it